DOWNLOAD I MATERIALI QUI!

IMPORTANTE: come attività extra per gli adulti si propone di disegnare una mappa su un foglio grande che serva da poster dove i bambini possano provare a comprendere la dimensione dell'oceano. Inoltre, sarebbe utile informarsi sulla possibilità di vedere cetacei in libertà per offrire un'alternativa reale all'andare negli zoo.

L´IDEA

IL MATERIALE

CHI SIAMO

CONTATTO

 
 
 
 

I CETACEI:

perché in libertà

MATERIALE DIDATTICO DI SUPPORTO 

Il numero di parchi zoologici continua a aumentare e nonostante vi siano sempre più informazioni riguardanti la cattività, oggigiorno la maggior parte della popolazione non conosce i principali fattori connessi a questa industria. Inoltre, la maggior parte delle informazioni esistenti sono dirette agli adulti, da qui nasce l'idea di creare dei materiali specifici destinati ai più piccoli e disponibili in più lingue perché siano accessibili ad un pubblico più ampio.

 

Dobbiamo iniziare a educare dalle scuole:

i bambini non solo sono le future generazioni, ma possono anche cambiare la mentalità dei propri genitori.

 

Questo materiale potrà essere usato da professori ma anche da persone di diversa provenienza professionale e formativa che, per ragioni diverse, siano coscienti della situazione e decidano di fare un passo in più e andare nelle scuole locali per parlare con gli alunni di questo problema. Può anche essere usato da imprese o ONG per attività di educazione ambientale.

Anche nei paesi dove i cetacei in cattività sono proibiti o non esistono, è comunque necessario educare. I loro abitanti sono potenziali turisti nei paesi dove invece questa industria è permessa. L'informazione potrebbe rendere queste persone maggiormente coscienti riguardo alla scelta di diventare  o meno clienti dei parchi zoologici.

 

Grazie agli spazi virtuali, la nostra idea è che qualsiasi persona singola, in ogni luogo remoto del nostro pianeta, possa accedere a questo materiale e usarlo. Per coloro che credono che un atto isolato non cambi nulla e per riassumere questo progetto, vogliamo citare un autore uruguagio, Eduardo Galeano, che diceva quanto segue:

 

Piccole persone, in luoghi piccoli, 

facendo piccole cose,

possono cambiare il mondo!

Questo materiale è destinato a bambini tra i 9 e i 99 anni.

 

Ha un totale di sei pagine con informazioni varie e attività da compilare e colorare (raccomandiamo di stampare fronte-retro, in modo da non sprecare carta e salvaguardare l'ambiente). Il materiale è diviso in due sezioni:

 

I: Caratteristiche generali e biologia dei cetacei nel loro ambiente naturale, con riferimento alle tre specie principali dei parchi zoologici: le orche, i delfini tursiopi e i beluga. Con questa prima parte si mira ad introdurre i concetti basici della biologia di questi animali.

 

II: Cetacei in cattività. In questa seconda parte viene proposta una visione comparativa tra i cetacei in libertà e quelli nelle piscine degli zoo, anche in rapporto a noi esseri umani.

 

Siamo un'équipe multidisciplinare composta da persone di differenti paesi e campi di studio che cooperano per creare dei materiali educativi al fine di mostrare ai più piccoli come vivono i cetacei nel loro ambiente naturale, l'oceano, rispetto alla loro situazione in cattività.

 

Attraverso un lavoro intenso e gratificante siamo giunti a questo materiale che viene distribuito in forma gratuita. Questa équipe non rappresenta nessuna organizzazione, il suo lavoro è stato volontario e non remunerato, per cui la vendita di questo materile è strettamente proibita.

 

AUTORI

 

Yasmina Rodríguez. Biologa Marina nata nelle isole Canarie, ha lavorato a diversi progetti di conservazione delle tartarughe marine a Capo Verde e nelle Galapagos, e anche in progetti di ricerca su cetacei e inquinamento marino in Spagna e Portogallo. L'influenza che i parchi zoologici esercitano da molti anni sulla sua terra natia e la quantità di cetacei che vivono in cattività animano la sua volontà di fare il possibile contro questo business milionario. (www.endemicazores.com; https://www.facebook.com/endemicazores/)

 

Frederico Pessanha. Biologo Marino interessato alla conservazione e alla biodiversità marina. Ha lavorato in aree protette nel continente Africano e ha investito molto tempo nella sensibilizzazione delle comunità locali attraverso gruppi di lavoro e facendo attività nelle scuole. Attualmente lavora come guida/biologo in attività di osservazione di cetacei in natura e immersioni nelle acque Atlantiche dell’arcipelago delle Azzorre. (www.endemicazores.com; https://www.facebook.com/endemicazores/)

 

Marina Ladrero García. Diplomata in tecnica superiore in arti plastiche e disegno illustrato. Artista multidisciplinare specializzata in disegno, tecniche grafiche illustrative (acquerelli, acrilico, serigrafia e disegno al computer). Utilizza programmi digitali come Indesign, Illustrator e Photoshop e ha maturato esperienze in disegno, murales e illustrazioni in grande formato. (https://www.facebook.com/doiscanarios/)

Góel Domínguez Val. Laureato in Belle Arti e tecnico superiore in arti plastiche e disegno illustrato. Creatore polivalente specializzato in pittura in formato grande e strumenti digitali (Photoshop, Indesign) e altre tecniche di illustrazione come disegno, pittura e tecniche grafiche. (https://www.facebook.com/doiscanarios/)

 

Miriam Romagosa. Biologa specializzata nello studio dei cetacei nel loro ambiente naturale con particolarmente attenzione all’area acustica. Cerca di comprendere la relazione del rumore marino nella comunicazione tra gli animali. Studia esclusivamente animali in libertà utilizzando delle barche per raggiungerli in mare, o raccoglie dati direttamente terra. Crede fermamente che non sia necessaria la cattività per la ricerca visto che esistono attualmente forme alternative.

 

Tarsila Pfyffer. Traduttrice multidisciplinare, nata in Brasile ma originaria della Svizzera. Ha vissuto anche in Russia e Belgio, paese nel quale si è formata. Come il nome della sua formazione suggerisce adora moltiplicare esperienze e campi di conoscenza. Ha lavorato in progetti di coscientizzazione ambientale nelle Azzorre dove ha riscoperto il piacere del contatto con la natura e l'importanza delle azioni volte alla conservazione dell'ambiente.

 

Andreia Azevedo. Psicologa clinica in Psikontacto (www.psikontacto.com) a Coimbra. Dal 2000 lavora con bambini, adolescenti e famiglie e dal 2008 abbraccia un'altra sfida, potenziare il Programma di Intervento Genitoriale Anni Incredibili in Portogallo. E' Dottoressa per FPCEUC e ricercatrice sul progetto Años Increíbles  per la promozione della salute mentale (http://www.uc.pt/fpce/anosincriveis), un’attività che implementa l’aggiornamento di professionisti delle cure primarie, educatori dell'infanzia e genitori con l'obiettivo di diffondere strategie empiricamente valide, ma anche la prevenzione e l'intervento con i genitori. Oltre alla conoscenza della psicopatologia dell'infanzia e dell'adolescenza si occupa di programmi di intervento e di consulenza scientifica presso l'associazione Padres como Nosotros (https://www.facebook.com/paiscomonos).

 

Julien Floro. Ha un master (MSc) in conservazione marina con specializzazione in biodiversità e conservazione. Grazie alla sua carriera accademica e professionale, con lavori sviluppati nel continente Americano (Ecuador) e nel continente Africano (Kenia e Madagascar), ha aumentato i suoi saperi, specializzandosi nelle seguenti tematiche: riserve marine (MPA's), pesca artigianale e di piccola scala (SSF) e lavoro sociale comunitario con le differenti parti interessate (ad esempio pescatori, agenzie turistiche) e nella diffusione di concetti di conservazione marina con i quali aumentare l'accettazione sociale dei progetti.

 

Maria Rakka. Biologa marina interessata all'ecologia e alla biodiversità marina. Nata in Grecia ha lavorato in vari progetti di ricerca, espansione del sapere scientifico e sensibilizzazione della società sui problemi ambientali. In questo momento lavora nell'asse di ricerca legato allo studio della biologia di specie marine dell'arcipelago delle Azzorre. (https://pinchofadventure.wordpress.com/; https://www.facebook.com/PinchOfAdventure/)

 

Eléonore Berdat.  Studente di Geologia all'Università di Losanna. Lavora in una compagnia di whale watching nelle Azzorre. Oltre i suoi studi, attualmente lavora come animatrice in un progetto regionale di informazione sull'energia e gli usi associati.

 

Elke Brockmann. Laureato in traduzione tecnica (inglese e francese) in un'Università tedesca. Ha lavorato in Germania all'istituto della Cultura Francese e nel Consolato Generale della Gran Bretagna. Responsabile del dipartimento di impresa tecnica per la Feria Intercacional di Inforatica CeBIT e per 15 anni è stato Corporate Communications Manager in una organizzazione di Hong Kong. Vive alle Azzorre dal 2007.

 

Roman Jindra. Tedesco laureato in sociologia all'Università di Saboie e in filosofia all'Università di Grenoble in Francia. Durante il suo percorso ha sempre avuto interesse per la natura e la sua conservazione. Ha lavorato come educatore ambientale in un progetto di agricoltura biologica e permacultura nelle scuole primarie, dove insegnava anche capoeira. Attualmente è studente di un corso superiore di medicina tradizionale cinese a Lisbona. (https://www.facebook.com/rataodobambuzal/)

Fabio Lenzo. Educatore sociale e culturale si è laureato nella facoltà di psicologia e scienze della formazione (Bologna)  realizzando un progetto pratico di organizzazione didattica della scuola primaria “eco-schools”. Ha proseguito la sua carriera specializzandosi in progettazione e gestione dell'intervento educativo terminando il master con uno studio sul livello di inclusione sociale presente nelle scuole primarie del Nord del Canton Ticino (Svizzera). Ha lavorato come tutor didattico sul corso di laurea in scienze della formazione primaria all'Università di Bologna e negli ultimi cinque anni si è dedicato alla creazione di progetti educativi. Attualmente lavora presso SUPSI (University of Applied Studies and Arts of Southern Switzerland).

Traduzioni in inglese, spagnolo, portoghese, tedesco, francese,

italiano, greco, catalano e russo!

  • Facebook Social Icon

Se avete domande o suggerimenti non esitate a contattarci

e-mail: fcetaceans@gmail.com

facebook: @freethecetaceans